Total War Games Italia Forum La più grande comunità italiana sui videogiochi Total War. Total War: Warhammer - Total War: Attila - Total War: Rome 2 - Total War: Shogun 2 - Napoleon: Total War - Empire: Total War - Medieval II: Total War - Total War Eras - Rome: Total War

Mod per rome total war

  • Posts
  • OFFLINE
    Feb19
    Post: 4
    Registered in: 4/15/2015
    Age: 29
    Gender: Male
    Miles
    00 4/15/2015 10:08 PM
    invece che fare tante discussioni ne apro una sola
    Ciao a tutti, sono nuovo di questo forum. Lo seguo da un po di tempo e quindi ho deciso di iscrivermi, avendo iniziato a giocare a rome total war da quest'estate e devo dire che è uno dei giochi piu belli ecc ecc
    Non vado OT, e ho aperto questa discussione perchè vorrei moddare un po il mio rome ma oltre a piccole modifiche non saprei come fare, quindi vi chiedo:
    1) come potrei aggiungere nuove unità? richiede programmi specifici? anche se dovessi prendere modelli già fatti?
    2) come posso eliminare quelle antistoriche copie di legionari romani? basta che elimino l'ownership o devo fare il procedimento per aggiungere le unità al contrario eliminando tutti i files relativi alle copie dei legionari?
    3) vorrei trovare un modo per far andare i romani in guerra civile anche se giochi con un'altra fazione. Come si crea uno script o un comando in cui mettere ad esempio: se le provincie della fazione romana sono maggiori di x, dichiara guerra alle altre fazioni?
    4) come posso dichiarare guerra con la diplomazia? nel senso, vorrei mettere l'opzione dichiara guerra. Ho visto che in alcune mod è stato fatto, come posso farlo anche io?
    5)ho notato che gran parte delle unità con lancia viene classificata come "fanteria leggera". è sono un errore di trascrizione o sono davvero considerate fanteria leggera? posso fare in modo che esca scritto "lancieri"? avrebbe qualche differenza?
    6) come rendo un'unità mercenaria e quindi reclutabile da tutti? basta scrivere come parametro mercenary unit o devo fare altri passaggi?
    7) in quale file devo trafficare per moddare la diplomazia?
    8) secondo voi i generali sono troppo forti? a me è capitato spesso (tra l'altro giocando a difficoltà battaglie media) che da soli mi mandino in rotta coorti pretoriane e falangi caricando frontalmente... il tutto perdendo solo una 10ina di uomini -.-
    beh dai direi che può bastare ahahah ho raccolto tutto in uno cosi almeno uscirebbe una specie di guida.
    grazie per le risposte e per l'aiuto :)
    [Edited by Feb19 4/15/2015 10:13 PM]
  • OFFLINE
    Gilgamesh94
    Post: 569
    Registered in: 10/30/2014
    Location: FIORANO MODENESE
    Age: 29
    Gender: Male
    Centurio
    00 4/16/2015 11:59 AM
    ma non ho capito se vuoi creare tu una mod o se ne cerchi una..perchè se intendi la seconda ipotesi esistono molte mod tutte ugualmente valide ..c'è Rome Surrectum 2 che è perfetta per gli amanti di Roma e porta innumerevoli cambiamenti e abbellimenti..poi c'è Europa barbarorum,che per me è la migliore perchè anch'essa fa grandi cambiamenti all'insegna della storicità e aggiunge moltissime unità e fazioni..pensa poi che ogni fazione parla la sua lingua originale ..latino,celtico..ecc ecc e ce ne sono molte altre !prova a spulciare il forum e ne troverai per tutti i gusti :) se invece vuoi farne una tu,non saprei da dove iniziare nemmeno ahah cmq so per certo che cose come la diplomazia non si possono moddare,non si possono aggiungere o togliere opzioni diplomatiche diciamo.per il resto i lancieri di Rome 1 sono imbarazzanti,perdono contro la cavalleria leggera ..solo se hai una sarissa da 6 metri sembra che sia efficace contro i montati.
    cmq dovrebbero esserci anche delle guide al modding sul forum
    ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
    Loro saranno i miei guerrieri migliori, questi uomini pronti ad abbandonarsi completamente a me. Li modellerò come argilla e li forgerò nella fornace della guerra. Avranno volontà di ferro e muscoli d'acciaio. Li vestirò di grandi armature e li armerò con i fucili più potenti. Contagio e malattia non li toccheranno, né l'infermità li tormenterà. Possederanno tattiche. strategie e macchine tali che nessun avversario potrà sconfiggerli in battaglia. Sono il mio baluardo contro il Terrore. Sono i Difensori dell'Umanità. Sono i miei Space Marine ed essi non conosceranno la paura. (L'Imperatore dell'Umanità)
  • OFFLINE
    Feb19
    Post: 4
    Registered in: 4/15/2015
    Age: 29
    Gender: Male
    Miles
    00 4/16/2015 1:47 PM
    Grazie per la risposta :)
    No non è per creare una mod mia, è solo per aggiungere qualcosa al gioco, non da cambiarlo completamente. Quelle da te citate le ho provate, ma per i miei gusti sono un po troppo... come dire, sono uno di quelli a cui piace il gioco liscio ma solo con qualche aggiustata, perchè alcune mod cambiano così drasticamente il gameplay e le textures che quasi sembra un gioco diverso, non so se mi spiego.
    proverò a cercare in modo più approfondito sul forum, comunque la discussione la lascio aperta.
  • OFFLINE
    andry18
    Post: 5,022
    Registered in: 5/11/2010
    Location: LATINA
    Age: 33
    Gender: Male
    - Vice amministratore -
    Praefectus Castrorum
    Στρατηγός
    00 4/16/2015 3:21 PM
    1) 3ds max è d'obbligo, sia se crei qualcosa da 0 o fai un "bricolage" di elementi già presenti
    2) puoi semplicemente fare in modo che non possano essere reclutate
    3 e 4) non sono il mio campo, quindi non posso darti indicazioni precise
    5) le classi sono 2: leggera e pesante. puoi modificarla mettendo pesante, ma tanto non cambierà niente
    6) devi estendere l'ownership
    7) no idea, non mi occupo di quelle cose
    8) sì, sono la prima unità in assoluto ad essere nerfata in qualsiasi mod che si rispetti


    "Per una scodella d'acqua, rendi un pasto abbondante; per un saluto gentile, prostrati a terra con zelo; per un semplice soldo, ripaga con oro; se ti salvano la vita, non risparmiare la tua. Così parole e azione del saggio riverisci; per ogni piccolo servizio, dà un compenso dieci volte maggiore: chi è davvero nobile, conosce tutti come uno solo e rende con gioia bene per male" - Mahatma Gandhi

    "Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni. Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo." - Mahatma Gandhi

    "You may say I'm a dreamer, but I'm not the only one" - Imagine, John Lennon

    "ma é bene se la coscienza riceve larghe ferite perché in tal modo diventa più sensibile a ogni morso. Bisognerebbe leggere, credo, soltanto libri che mordono e pungono. Se il libro che leggiamo non ci sveglia con un pugno sul cranio, a che serve leggerlo? Affinché ci renda felici, come scrivi tu? Dio mio, felici saremmo anche se non avessimo libri, e i libri che ci rendono felici potremmo eventualmente scriverli noi. Ma abbiamo bisogno di libri che agiscano su di noi come una disgrazia che ci fa molto male, come la morte di uno che ci era più caro di noi stessi, come se fossimo respinti nei boschi, via da tutti gli uomini, come un suicidio, un libro dev'essere la scure per il mare gelato dentro di noi." - Franz Kafka

    "Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L'indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti.
    L'indifferenza è il peso morto della storia. L'indifferenza opera potentemente nella storia. Opera passivamente, ma opera. È la fatalità; è ciò su cui non si può contare; è ciò che sconvolge i programmi, che rovescia i piani meglio costruiti; è la materia bruta che strozza l'intelligenza. Ciò che succede, il male che si abbatte su tutti, avviene perché la massa degli uomini abdica alla sua volontà, lascia promulgare le leggi che solo la rivolta potrà abrogare, lascia salire al potere uomini che poi solo un ammutinamento potrà rovesciare. Tra l'assenteismo e l'indifferenza poche mani, non sorvegliate da alcun controllo, tessono la tela della vita collettiva, e la massa ignora, perché non se ne preoccupa; e allora sembra sia la fatalità a travolgere tutto e tutti, sembra che la storia non sia altro che un enorme fenomeno naturale, un'eruzione, un terremoto del quale rimangono vittime tutti, chi ha voluto e chi non ha voluto, chi sapeva e chi non sapeva, chi era stato attivo e chi indifferente. Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente, ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch'io il mio dovere, se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?
    Odio gli indifferenti anche per questo: perché mi dà fastidio il loro piagnisteo da eterni innocenti. Chiedo conto a ognuno di loro del come ha svolto il compito che la vita gli ha posto e gli pone quotidianamente, di ciò che ha fatto e specialmente di ciò che non ha fatto. E sento di poter essere inesorabile, di non dover sprecare la mia pietà, di non dover spartire con loro le mie lacrime.
    Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l'attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c'è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti." - Antonio Gramsci

    http://www.youtube.com/watch?v=_M3dpL4nj3Q
    https://www.youtube.com/watch?v=QcvjoWOwnn4
  • OFFLINE
    Gilgamesh94
    Post: 569
    Registered in: 10/30/2014
    Location: FIORANO MODENESE
    Age: 29
    Gender: Male
    Centurio
    00 4/16/2015 10:00 PM
    ah si Feb infatti è vero che cambiano quasi tutto..ma a me Rome 1 non è piaciuto granché quindi è chiaro che preferivo una Mod "totale" :)
    sono nella tua stessa situazione con Rome 2 dove il gioco mi piace ma vorrei cambiare alcune cose,e non tutto quanto,quindi ti capisco :)
    ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
    Loro saranno i miei guerrieri migliori, questi uomini pronti ad abbandonarsi completamente a me. Li modellerò come argilla e li forgerò nella fornace della guerra. Avranno volontà di ferro e muscoli d'acciaio. Li vestirò di grandi armature e li armerò con i fucili più potenti. Contagio e malattia non li toccheranno, né l'infermità li tormenterà. Possederanno tattiche. strategie e macchine tali che nessun avversario potrà sconfiggerli in battaglia. Sono il mio baluardo contro il Terrore. Sono i Difensori dell'Umanità. Sono i miei Space Marine ed essi non conosceranno la paura. (L'Imperatore dell'Umanità)
  • OFFLINE
    Feb19
    Post: 4
    Registered in: 4/15/2015
    Age: 29
    Gender: Male
    Miles
    00 4/19/2015 11:19 AM
    textures?
    ok sono riuscito a togliere la riga dei legionari dal descr_buildings, quindi non possono più essere reclutati. Li ho resi mercenari, assegnandogli il tag mercenary_unit e ownership slave. E scompattando i files ho sistemato anche la schede informazioni quindi i contadini neri non si vedono ma si vedono i modelli originali. Il problema però è che quando entro in battaglia ci sono i modelli dei legionari romani e non quelli seleucidi e cosi via. Ho provato anche a creare una nuova categoria greek_legionary nel descr model battle ma proprio sembra che non voglia prendermi la textures dei legionari... qui sotto posto ( ho fatto copia incolla da quello originale della coorte legionaria più in alto, perchè usavano lo stesso modello)

    type greek_legionary
    skeleton fs_javelinman, fs_slow_swordsman ; throwing javelin
    indiv_range 40
    texture slave, data/models_unit/textures/unit_greek_legionary_seleucid.tga
    texture seleucid, data/models_unit/textures/unit_greek_legionary_seleucid.tga
    model_flexi_m data/models_unit/unit_roman_legionary_high.cas, 15
    model_flexi_m data/models_unit/unit_roman_legionary_med.cas, 30
    model_flexi_m data/models_unit/unit_roman_legionary_low.cas, 40
    model_flexi data/models_unit/unit_roman_legionary_lowest.cas, max
    model_sprite seleucid, 60.0, data/sprites/seleucid_roman_legionary_cohort_ii_sprite.spr
    model_sprite slave, 60.0, data/sprites/seleucid_roman_legionary_cohort_ii_sprite.spr
    model_tri 400, 0.5f, 0.5f, 0.5f
  • OFFLINE
    andry18
    Post: 5,022
    Registered in: 5/11/2010
    Location: LATINA
    Age: 33
    Gender: Male
    - Vice amministratore -
    Praefectus Castrorum
    Στρατηγός
    00 4/19/2015 11:37 AM
    aspetta, non c'è bisogno di creare un'altra unità, specie se il modello è lo stesso. in rome il modello può essere in comune tra più fazioni, quello che cambia sono le texture
    quindi un'unità di legionari con 3 texture di fatto sono 3 unità diverse, ognuna assegnabile a diverse fazioni


    "Per una scodella d'acqua, rendi un pasto abbondante; per un saluto gentile, prostrati a terra con zelo; per un semplice soldo, ripaga con oro; se ti salvano la vita, non risparmiare la tua. Così parole e azione del saggio riverisci; per ogni piccolo servizio, dà un compenso dieci volte maggiore: chi è davvero nobile, conosce tutti come uno solo e rende con gioia bene per male" - Mahatma Gandhi

    "Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni. Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo." - Mahatma Gandhi

    "You may say I'm a dreamer, but I'm not the only one" - Imagine, John Lennon

    "ma é bene se la coscienza riceve larghe ferite perché in tal modo diventa più sensibile a ogni morso. Bisognerebbe leggere, credo, soltanto libri che mordono e pungono. Se il libro che leggiamo non ci sveglia con un pugno sul cranio, a che serve leggerlo? Affinché ci renda felici, come scrivi tu? Dio mio, felici saremmo anche se non avessimo libri, e i libri che ci rendono felici potremmo eventualmente scriverli noi. Ma abbiamo bisogno di libri che agiscano su di noi come una disgrazia che ci fa molto male, come la morte di uno che ci era più caro di noi stessi, come se fossimo respinti nei boschi, via da tutti gli uomini, come un suicidio, un libro dev'essere la scure per il mare gelato dentro di noi." - Franz Kafka

    "Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L'indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti.
    L'indifferenza è il peso morto della storia. L'indifferenza opera potentemente nella storia. Opera passivamente, ma opera. È la fatalità; è ciò su cui non si può contare; è ciò che sconvolge i programmi, che rovescia i piani meglio costruiti; è la materia bruta che strozza l'intelligenza. Ciò che succede, il male che si abbatte su tutti, avviene perché la massa degli uomini abdica alla sua volontà, lascia promulgare le leggi che solo la rivolta potrà abrogare, lascia salire al potere uomini che poi solo un ammutinamento potrà rovesciare. Tra l'assenteismo e l'indifferenza poche mani, non sorvegliate da alcun controllo, tessono la tela della vita collettiva, e la massa ignora, perché non se ne preoccupa; e allora sembra sia la fatalità a travolgere tutto e tutti, sembra che la storia non sia altro che un enorme fenomeno naturale, un'eruzione, un terremoto del quale rimangono vittime tutti, chi ha voluto e chi non ha voluto, chi sapeva e chi non sapeva, chi era stato attivo e chi indifferente. Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente, ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch'io il mio dovere, se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?
    Odio gli indifferenti anche per questo: perché mi dà fastidio il loro piagnisteo da eterni innocenti. Chiedo conto a ognuno di loro del come ha svolto il compito che la vita gli ha posto e gli pone quotidianamente, di ciò che ha fatto e specialmente di ciò che non ha fatto. E sento di poter essere inesorabile, di non dover sprecare la mia pietà, di non dover spartire con loro le mie lacrime.
    Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l'attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c'è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti." - Antonio Gramsci

    http://www.youtube.com/watch?v=_M3dpL4nj3Q
    https://www.youtube.com/watch?v=QcvjoWOwnn4
  • OFFLINE
    Feb19
    Post: 4
    Registered in: 4/15/2015
    Age: 29
    Gender: Male
    Miles
    00 4/19/2015 12:23 PM
    e però a lasciare tutto così con la scritta originale della legionary coort ii nel model battle me li fa vedere come romani, anche se sono scudi argentei (al momento sto cercando di sistemare loro). Appena entro in battaglia hanno la texture di romani rossi e non di scudi argentei. Stessa cosa con i numidi e gli armeni.
  • OFFLINE
    andry18
    Post: 5,022
    Registered in: 5/11/2010
    Location: LATINA
    Age: 33
    Gender: Male
    - Vice amministratore -
    Praefectus Castrorum
    Στρατηγός
    00 4/19/2015 4:07 PM
    devi reskinnarli, non basta assegnargli una texture. 3dsmax e lo script cas import/exporter di germanicus sono necessari


    "Per una scodella d'acqua, rendi un pasto abbondante; per un saluto gentile, prostrati a terra con zelo; per un semplice soldo, ripaga con oro; se ti salvano la vita, non risparmiare la tua. Così parole e azione del saggio riverisci; per ogni piccolo servizio, dà un compenso dieci volte maggiore: chi è davvero nobile, conosce tutti come uno solo e rende con gioia bene per male" - Mahatma Gandhi

    "Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni. Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo." - Mahatma Gandhi

    "You may say I'm a dreamer, but I'm not the only one" - Imagine, John Lennon

    "ma é bene se la coscienza riceve larghe ferite perché in tal modo diventa più sensibile a ogni morso. Bisognerebbe leggere, credo, soltanto libri che mordono e pungono. Se il libro che leggiamo non ci sveglia con un pugno sul cranio, a che serve leggerlo? Affinché ci renda felici, come scrivi tu? Dio mio, felici saremmo anche se non avessimo libri, e i libri che ci rendono felici potremmo eventualmente scriverli noi. Ma abbiamo bisogno di libri che agiscano su di noi come una disgrazia che ci fa molto male, come la morte di uno che ci era più caro di noi stessi, come se fossimo respinti nei boschi, via da tutti gli uomini, come un suicidio, un libro dev'essere la scure per il mare gelato dentro di noi." - Franz Kafka

    "Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L'indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti.
    L'indifferenza è il peso morto della storia. L'indifferenza opera potentemente nella storia. Opera passivamente, ma opera. È la fatalità; è ciò su cui non si può contare; è ciò che sconvolge i programmi, che rovescia i piani meglio costruiti; è la materia bruta che strozza l'intelligenza. Ciò che succede, il male che si abbatte su tutti, avviene perché la massa degli uomini abdica alla sua volontà, lascia promulgare le leggi che solo la rivolta potrà abrogare, lascia salire al potere uomini che poi solo un ammutinamento potrà rovesciare. Tra l'assenteismo e l'indifferenza poche mani, non sorvegliate da alcun controllo, tessono la tela della vita collettiva, e la massa ignora, perché non se ne preoccupa; e allora sembra sia la fatalità a travolgere tutto e tutti, sembra che la storia non sia altro che un enorme fenomeno naturale, un'eruzione, un terremoto del quale rimangono vittime tutti, chi ha voluto e chi non ha voluto, chi sapeva e chi non sapeva, chi era stato attivo e chi indifferente. Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente, ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch'io il mio dovere, se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?
    Odio gli indifferenti anche per questo: perché mi dà fastidio il loro piagnisteo da eterni innocenti. Chiedo conto a ognuno di loro del come ha svolto il compito che la vita gli ha posto e gli pone quotidianamente, di ciò che ha fatto e specialmente di ciò che non ha fatto. E sento di poter essere inesorabile, di non dover sprecare la mia pietà, di non dover spartire con loro le mie lacrime.
    Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l'attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c'è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti." - Antonio Gramsci

    http://www.youtube.com/watch?v=_M3dpL4nj3Q
    https://www.youtube.com/watch?v=QcvjoWOwnn4