La più grande comunità italiana sui videogiochi Total War di Creative Assembly
  

Total War: Warhammer | Total War: Attila | Total War: Rome 2 | Total War: Shogun 2
Napoleon: Total War | Empire: Total War | Medieval II: Total War | Rome: Total War

LEGGETE IL NOSTRO REGOLAMENTO PRIMA DI PARTECIPARE. PER FARE RICHIESTE DI SUPPORTO, LEGGETE PRIMA QUESTA DISCUSSIONE.

 

 
Print | Email Notification    
Author

Total War: THREE KINGDOMS (23 Maggio 2019)

Last Update: 5/30/2021 9:18 PM
1/24/2018 4:18 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,662
Registered in: 10/23/2013
Location: TARANTO
Age: 37
Gender: Male
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
Concordo con Andry,è uno stimolo per imparare qualcosa.Presi Napoleon e me ne innamorai,chi puo dirmi che non succeda la stessa cosa con questo?Voglio vedere come evolvono le cose però.Voglio un titolo profondo di contenuti storici e tecnici.Se mi garantiscono questo,sono giunto alla conclusione che il cosiddetto problema del "periodo storico" che mi ha attanagliato parecchio,e che tuttora attanaglia molti,sia superabile.Poi vabè...c'è più feeling con uno che per un altro,desidero ardentemente MedIII,ma che ci posso fare???

Per rispondere a Teodora: Sarà che i cinesi sono più di un miliardo,e che magari con una massiccia campagna pubblicitaria in quel paese potrebbero fare il colpaccio del secolo vendendo qualche milioncino di copie solo nel sol levante??? :) :) :)


"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
1/24/2018 5:13 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 916
Registered in: 9/25/2008
Gender: Male
Centurio
Che io sappia non è così facile e "succulento" il mercato cinese come potrebbe sembrare sulla carta.

Spesso il mercato cinese è piuttosto restrittivo... per usare un eufemismo. Tanto per rendere l'idea, dal 2000 al 2015 tutte le console (Playstation, Xbox, Nintendo ecc.) erano bandite totalmente (e adesso solo in poche aree come Shangai è permesso il commercio, ma comunque rimane limitata la cosa) e su PC giochi come Hearts of Iron sono banditi in quanto possono "Distorcere la storia, la sovranità e l'integrità territoriale della Cina".

Come per Hearts of Iron gli stessi concetti a quanto pare potrebbero essere applicati anche ad un Total War ambientato in Cina, sebbene qui si parli di una epoca storica ben più remota che in Hearts of Iron (HoI è ambientato durante o poco prima dello scoppio della seconda guerra mondiale e tra le altre cose viene a "galla" la questione irrisolta di Taiwan)... ci si muoverebbe comunque sul filo del rasoio. Insomma, i giocatori PC cinesi (come "noi" intendo, un altro discorso sono giochi arcade, MMORPG, free-to-play, MOBA, ecc.)penso proprio che siano una nicchia rintanata perlopiù in aree un po' più libere come Hong Kong.

Lo stesso Shogun 2 sorprendentemente non ha una localizzazione ufficiale in giapponese, ma alcuni appassionati del sol levante hanno fatto una MOD di localizzazione. Lì il discorso è un po' diverso, il mercato è libero ma a quanto ho capito i giochi su PC per i giappi sono proprio di nicchia-nicchia, le console vanno per la maggiore.

Tutto questo per dire che la CA con TW:3K guarda comunque a noi occidentali. Leggendo per il web non sono poi pochi quelli che comunque un titolo ambientato in Cina non gli dispiace, un'ambientazione e periodo "esotico" e misterioso, io stesso ne so ben poco ma non nego che mi piacerebbe saperne un po' di più. Un Total War ambientato in epoca vittoriana o in qualche epoca del medioevo europeo, ecc. non è questione di se ma di quando. In fondo è sorprendente che la saga sia partita con Shogun: Total War.

Per quando riguarda TW:3K, come DLC-espansioni secondo me oltre al periodo degli stati combattenti potrebbero fare una campagna alla "Fall of Samurai", con l'arrivo degli occidentali...

[Edited by Exodus 89 1/24/2018 5:29 PM]
1/24/2018 5:55 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

A me sembra una fuga bella e buona. Mi pare evidente che, a parte l'evoluzione tecnologica e la localizzazione temporale, non ci sia più molto da spingere dal punto di vista delle battaglie in tempo reale, a meno che non si voglia farlo diventare un RTS a tutti gli effetti. E allora non resta altro che approfondire politica, diplomazia ed economia. Hanno provato a cimentarsi con la politica in Rome II e hanno fallito. Dunque fuggono verso una realtà dove credo (pur nella mia ignoranza) che la forma di governo sia uguale per tutti (con albero genealogico annesso) e gli eserciti sia per lo più clonabili. Spingeranno molto sul folklore e sulla geografia (per quanto questo sia da considerare tra gli aspetti più positivi dei nuovi Total War, Warhammer incluso).

Per fortuna, come posso anticiparvi, Thrones of Britannia sta venendo su piuttosto bene ed è un peccato che l'ambientazione sia piuttosto banale, ma come al solito Jack Lusted e il suo team stanno lavorando alla grande.
1/26/2018 7:12 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,662
Registered in: 10/23/2013
Location: TARANTO
Age: 37
Gender: Male
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
Di DLC ce ne saranno un casino di sicuro,ma un qualcosa con gli occidentali la vedo dura.Ci sono le guerre dell'oppio,dove si scannarono con gli inglesi,ma parlo del 1800,un lasso di tempo davvero enorme.Ora non so se ci sono stati anche dei contatti bellicosi precedenti degni di nota.Collegandomi al discorso di Poitiers,qualche perplessità ce l'ho anch'io sulla qualità,la più grande è il perchè di questo anticipo.Per il resto,cerchiamo di pensare positivo,infondo ancora non ne sappiamo nulla e con Attila e Britannia si è visto un cambio di rotta da parte della CA.


"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
1/26/2018 11:19 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,079
Registered in: 3/24/2009
Gender: Male
Tribunus Angusticlavius
Secondo me è più che legittima una ambientazione nel mondo cinese, e non vedo il motivo di rimanere perplessi se non per il fatto che il periodo possa non piacere (anche se a me, pur non interessando molto la Cina storica, non suscita perplessità la scelta della CA). Il loro è un tentativo, che può sembrare opportuno per non rimanere sempre ancorati ai soliti temi. E poi, lo hanno detto, vogliono esplorare epoche mai visitate dai Total war. Ho forti dubbi sul fatto che poi quella voluta sia la peggiore ambientazione possibile.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
IULIANUS IL VOLSCO

Ecco il mio breve libro, un mio impegno per un approfondimento della storia locale nell'antichità del mio territorio: origini del nome, storia e topografia dell'antica Antium.

Marco Riggi, "Antium: memorie storiche nel territorio di Anzio e Nettuno", Youcanprint, 2019.

Su Amazon.it
https://www.amazon.it/Antium-memorie-storiche-territorio-Nettuno/dp/8831646443



«..il moderno Anzio. Comune di 3500 abitanti, è di recente costituzione (1858), essendo stato sempre un appodiato di Nettuno (Comune di 5500 ab.), il vero centro abitato erede e continuatore degli antichi Anziati. Scorrendo pertanto le memorie antiche di questo popolo, noi non possiamo separare, specialmente nell'età antica, Anzio da Nettuno, perché ogni anticaglia trovata ad Anzio o a Nettuno spetta ad uno stesso centro. Epigrafi anziati trovansi a Nettuno come in Anzio. […] Del resto è certo che la evoluzione del centro abitato [di Nettuno] nel medio evo, fu esclusivamente agricola. Difatti la terza notizia, che ce n'è pervenuta, è quella importantissima dell'essere stata in Anzio [l’antica Antium] fondata una "domusculta", ossia villaggio sparso nel vasto sub antico territorio. Ciò avvenne sotto il papa Zaccaria (a. 741-752) come ne fa fede il citato Liber Pontificalis (ivi, pag. 435). Contemporaneo fu l'abbandono del porto neroniano e lo spostamento od accantonamento degli Anziati a Nettuno. Quindi cessa il nome di Anzio e succede il nome dell'altro, che va divenendo soggetto alle vicende politiche della difesa del mare.»

(Giuseppe Tomassetti, "La Campagna romana antica, medioevale e moderna", vol. II, 1910, pp. 366 e 381-382).

«Che ti importa il mio nome? Grida al vento: 'Fante d'Italia!', e dormirò contento!»

-SOLDATO IGNOTO-

«Le genti che portavano il nome di Umbri sono infatti quelle che diedero vita alla civiltà più antica dell’Italia, come ricorda Plinio, il grande scienziato e storico romano, del quale tutti ricordano la frase "Umbrorum gens antiquissima Italiae". Una civiltà che dal 13° secolo avanti Cristo in poi si estese dalla pianura padana al Tevere, dal mare Tirreno all‘Adriatico, come ricordano gli storici greci, e poi (con l‘apporto safino) pian piano fino all’Italia Meridionale; una civiltà alla quale spetta di diritto il nome di “italica”, come la chiamiamo noi moderni, anche se gli storici greci e romani parlano inizialmente di “Umbri” per la metà settentrionale del territorio, e di “Ausoni” per la metà meridionale. Sul fondamento dei dati linguistici, infatti, possiamo affermare che l’Italia fu una realtà culturalmente unitaria ben prima che Roma realizzasse l’unità politica...»

-Prefazione del dottor Augusto Lancillotti al saggio "La lingua degli Umbri", di Francesco Pinna JAMA EDIZIONI-

«furono i riti italici ad entrare in Grecia, e non viceversa».

-Platone, "libro delle leggi"-

«Cavalcava la tigre di se stesso.E cosa fu la sua vita se non una disperata fedeltà ai propri sogni? La grandezza di Annibale è quì racchiusa,nella sublimazione della vittoria come fine a se stessa,come strumento di passione.Egli non aveva nessuna certezza di piegare il nemico fino in fondo,di vincere la guerra.Forse non l'ebbe mai.Ma la battaglia era il suo palpito d'uomo,e di quel fremito soltanto visse.»

Gianni Granzotto, "Annibale"

«..Tristezza e follia sono compagne.Lo spettacolo era desolante e amaro.Non restò più nulla di ciò che Annibale a Cartagine aveva visto e vissuto.Non restò più nulla di Cartagine.E tutto quello che fin quì abbiamo narrato è costruzione della memoria,ciò che è stato tramandato a noi dei fatti,dei detti,dei luoghi:le regioni dei ricordi,disperse e abbandonate nel grande cerchio del tempo,il solo che eternamente esiste.»

Gianni Granzotto,"Annibale"

1/26/2018 6:08 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 916
Registered in: 9/25/2008
Gender: Male
Centurio
Re:
Leonida.7742, 26/01/2018 07.12:

Di DLC ce ne saranno un casino di sicuro,ma un qualcosa con gli occidentali la vedo dura.Ci sono le guerre dell'oppio,dove si scannarono con gli inglesi,ma parlo del 1800,un lasso di tempo davvero enorme.Ora non so se ci sono stati anche dei contatti bellicosi precedenti degni di nota.Collegandomi al discorso di Poitiers,qualche perplessità ce l'ho anch'io sulla qualità,la più grande è il perchè di questo anticipo.Per il resto,cerchiamo di pensare positivo,infondo ancora non ne sappiamo nulla e con Attila e Britannia si è visto un cambio di rotta da parte della CA.



Secondo me tra le guerre dell'oppio e la Ribellione dei Boxer ci sarebbe spazio per un Total War che vagamente ricorda Fall of The Samurai come concetto, se vuoi potrebbe essere benissimo il prossimo Total War Saga. Non sarebbe male l'ingresso di scena degli occidentali a "sparigliare" le carte dopo una lunga immersione della storia cinese. Inoltre, prendendo così due piccioni con una fava, tornerebbero dopo una lunga assenza anche un po' di "fucili, cannoni e baionette" che andrebbero ad "rinverdire" il gameplay.

Comunque parliamo di cose che forse usciranno nei prossimi anni, nel frattempo avremo fra non molto Thrones of Britannia, molto interessante e devo dire che mi piace molto, almeno sulla carta, il sistema delle provincie che riprende elementi lasciati in Shogun 2. Tra l'altro particolare come Thrones of Britannia sia un total War praticamente "in scala 1:1", con un estremo focus sulle isole britanniche, inoltre le armate dell'epoca non penso fossero più numerose come numero di uomini di quelle che abbiamo attualmente in TW (in media poco meno di 3000 uomini per armata), è un po' tutto sommato un pezzettino di (alto) Medieval
[Edited by Exodus 89 1/26/2018 6:10 PM]
1/27/2018 5:56 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,662
Registered in: 10/23/2013
Location: TARANTO
Age: 37
Gender: Male
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
Se TW:China sarà un prodotto di qualità,ben venga tutto.Anche se dovrò fare i conti con la mia scheda grafica :no


"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
1/27/2018 7:06 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 547
Registered in: 7/27/2004
Location: ACCIANO
Age: 33
Gender: Male
Centurio
Ma la guerra dell'oppio non è almeno tre-quattro secoli successivo al periodo di questo Total War?

1/27/2018 8:34 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

Re:
UnicoPCMaster, 27/01/2018 19.06:

Ma la guerra dell'oppio non è almeno tre-quattro secoli successivo al periodo di questo Total War?





altro che 3/4 secoli; ci sono circa 1600 anni di differenza
1/27/2018 9:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 547
Registered in: 7/27/2004
Location: ACCIANO
Age: 33
Gender: Male
Centurio
Re: Re:
Poitiers, 27/01/2018 20.34:




altro che 3/4 secoli; ci sono circa 1600 anni di differenza




Volevo dire qualche millennio ma essendo ignorante in materia per evitare brutte figure ho sparato basso :dentoni
1/27/2018 10:29 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 916
Registered in: 9/25/2008
Gender: Male
Centurio
Re:
UnicoPCMaster, 27/01/2018 19.06:

Ma la guerra dell'oppio non è almeno tre-quattro secoli successivo al periodo di questo Total War?





Come già detto, si parla di possibili e del tutto ipotetiche "espansioni" in stile Fall of The Samurai, che oggi secondo la "nuova" struttura dei Total War storici probabilmente ricadrebbe come un nuovo "Total War Saga". Così come per il "Total War Saga: Thrones of Britannia", che prende come base "Total War: Attila" per poi svilupparsi in maniera autonoma e differente coprendo un altro periodo storico. Allo stesso modo potrebbero prendere come base TW:3K per raccontare anche altri periodo storici della Cina.

Sempre nello stesso Shogun 2 del resto tra Rise of The Samurai e Fall of The samurai passano 800 anni, con giusto nel mezzo il periodo originale del gioco (Sengoku jidai). Ma più che per il numero di secoli di per se in Fall of The Samurai pesa "l'improvvisa" evoluzione bellica col passaggio dalle armi bianche ai fucili, due modi di fare la guerra molto diversi.

Non vedo quindi perchè non potrebbero fare lo stesso dopo TW:3K, ovvero fare un "Total War Saga" che abbia come scenario le prime interferenze occidentali in Cina. Non prima di aver fatto ovviamente delle più semplici campagne DLC più vicine temporalmente al periodo storico trattato in TW:3K.
[Edited by Exodus 89 1/27/2018 10:45 PM]
1/28/2018 2:59 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,662
Registered in: 10/23/2013
Location: TARANTO
Age: 37
Gender: Male
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
Teoricamente tutto è possibile,ma è veramente grande il lasso di tempo.Considera che siamo arrivati a Britannia passando per Attila,Belisario e Carlo Magno,ed a FOTS seguendo come nel primo caso,sempre un determinato filo storico.Ma non mi farei tanti problemi su questo sinceramente,è ancora davvero presto :)
Piuttosto sto cercando di acquisire il più grande numero di informazioni possibili sui Tre Regni: Wei,Shu Han,Wu.Tempo fa ci dissero di aver ingaggiato il massimo esperto super mondiale di storia cinese,beh...mi aspetto tanto allora in termini di caratterizzazione e sfaccettature culturali di quest'ultimi.Spero lo usino bene il Professore.


"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
1/28/2018 11:52 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 916
Registered in: 9/25/2008
Gender: Male
Centurio
E' indubbiamente prematuro parlare già di DLC ed espansioni, era giusto per dire che in teoria sarebbero possibili diversi sbocchi.

Per quanto riguarda propriamente TW:3K, dipenderà molto dal momento di inizio della campagna. Se prendiamo come riferimento il video cinematico, partiremmo in un momento storico in cui i tre regni sono ancora ben lungi dal formarsi. Il periodo si chiama "dei tre regni", ma poi non è detto che vedremo o si svilupperanno effettivamente questi tre regni, data poi la natura sandbox che i Total War hanno in genere, anche se è piuttosto presumibile che faranno in modo che le fazioni principali (con i relativi personaggi) resistano in caso il più a lungo possibile.

Per quel che sappiamo al momento TW:3K partirebbe poco prima o poco dopo il colpo di mano di Dong Zhuo e Lu Bu, con la presa in ostaggio dell'imperatore. La Cina al momento era molto frastagliata tra i vari signori della guerra e governatori più o meno fedeli al potere imperiale. Tante e relativamente piccole fazioni, con diverse alleanze ed ostilità: il punto di partenza ideale per un Total War.
[Edited by Exodus 89 1/28/2018 11:57 AM]
1/29/2018 2:53 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,662
Registered in: 10/23/2013
Location: TARANTO
Age: 37
Gender: Male
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
Appunto è proprio questo che non riesco a capire.Tu mi chiami il titolo TW:3K,e poi corro il rischio di non vedergli proprio questi tre regni.Loro si formano dal 200 al 222 ma il gioco comincia nel 190.Io fan adesso cosa devo andare a pensare?
Avremo una prima trentina di turni fortemente scriptata per consentire la loro formazione?
I pensieri funesti di qualcuno di noi (me compreso) di vedere un titolo romanzato possono trovare un qualche fondamento in questo?
Ovviamente sono speculazioni eh...



"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
1/29/2018 12:25 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 916
Registered in: 9/25/2008
Gender: Male
Centurio
A parte qualche parziale eccezione, sopratutto in Napoleon, tutti i Total War sono "ucronici": la storia la fai tu, ed è questo il bello. Al massimo qualche evento ad un certo punto è scriptato, tipo ad esempio l'avvento di Attila, ma il "cuore" del gioco rimane comunque Sandbox.

Il periodo si chiama così, dei tre regni da cui il titolo, magari banale ma del resto il punto di partenza storico è quello e inizia appunto con il colpo di mano di Dong zhou, poi la campagna prenderà la sua strada anche in base alle scelte del giocatore, ovviamente.

Non sappiamo ancora se ci saranno delle meccaniche peculiari, magari che ne so, sarà possibile una volta soddisfatte certe condizioni proclamarci imperatori o fondare una dinastia, oppure un regno appunto. Magari se acquistiamo troppo potere potrebbero sorgere più facilmente delle coalizioni contro di noi.

Non penso che la campagna sarà fortemente scriptata nel vero senso del termine, ma come detto prima faranno in modo che le fazioni principali con i relativi personaggi possano avere un "tasso di sopravvivenza" maggiore in campagna, se vuoi in maniera non troppo dissimile rispetto all'ultima campagna per TW:RII di Empire Divited, ma tutto questo comunque non ha impedito nella mia partita ad esempio di avere i Sassanidi spazzati via da una immensa Orda della Steppa che si è formata da nord. Ad altri invece in un'altra partita avranno avuto i sassanidi che si sono pappati tutto l'oriente e addio Palmira, ecc.



[Edited by Exodus 89 1/29/2018 12:31 PM]
1/29/2018 1:40 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,662
Registered in: 10/23/2013
Location: TARANTO
Age: 37
Gender: Male
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
Me lo auguro vivamente guarda... non ci rinuncerei mai alla libertà di fare i cacchi miei in una campagna.Non devono essere gli script a dirmi cosa fare.Anche se sono un fervido sostenitore del fatto che le fazioni principali,ovvero quelle che hanno fatto la storia veramente,la facciano anche nel gioco.In questo Rome II mi ha deluso tantissimo.Cartagine spazzata via in 10 turni e l'AI che rendeva Roma un vegetale.


"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
1/29/2018 2:27 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 916
Registered in: 9/25/2008
Gender: Male
Centurio
La questione tra Sandbox o script è che per ovvie ragioni non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca. Un buon compromesso è come hanno fatto in certe campagne come, appunto citavo, Empire Divited, con le fazioni principali un po' più garantite nella (comunque non scontata) sopravvivenza.

Va riconosciuto una cosa che hanno migliorato molto nel corso del tempo, ovvero la rigiocabilità delle campagne, ho notato avendone fatte diverse che in una partita per esempio Cartagine con i suoi stati cliente era fortissima con quasi tutta l'Africa e un pezzo di Iberia con i Macedoni scomparsi quasi subito, mentre in un'altra partita i cartaginesi annaspavano e i macedoni si sono presi i balcani. Le varie campagne in effetti prendevano strade diverse, nonostante giocassi sempre con la fazione romana.

In Rome Total War, tanto per ricordare, il 99% delle volte i seleucidi sparivano subito e l'egitto si pappava se non interveniva il giocatore tutta l'africa e l'oriente (... e il mondo intero se non intervenivano le fazioni romane), se non eri i Corneli i cartaginesi non li vedevi mai e comunque non opponevano mai una grossa resistenza, e le varie gens romane finivano praticamente sempre col conquistare circa gli stessi territori prima della guerra civile. In Empire Total War se non stavi attento e non intervenivi i Maratha dall'india ancora un po' arrivavano fino all'atlantico (in una mia partita addirittura stavano cominciando a colonizzare l'america!), o perlomeno diciamo che prevalevano sempre . Da Shogun 2 ho notato finalmente che le cose miglioravano in tal senso, con quindi fazioni che in una partita prevalgono, ed in altre partite meno o scompaiono.
[Edited by Exodus 89 1/29/2018 2:46 PM]
2/6/2018 10:53 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 791
Registered in: 7/26/2004
Location: ROMA
Age: 58
Gender: Male
Centurio
purtroppo l'oriente non mi interessa , neanche io capisco la ligica che li ha spinti in questa direzione ,quassi tutti chiedo un MED III e arriva la cina....
prenderò Britannia e amen

cmq mi deludono sempre di più , rimpiango i tempi di MED I o del primo Rome.....
[Edited by moms 2/6/2018 10:56 AM]




2/9/2018 1:08 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 217
Registered in: 3/1/2008
Location: POMEZIA
Age: 51
Gender: Female
Immunes
In effetti prenderò anche io Britannia e la cina....boh è lontana...appeal pari a zero. Si un Med. 3 sarebbe ottimo ma anche un gioco incentrato solo sul rinascimento in italia, dedicato ...come hanno fatto per britannia...che bel regalo sarebbe
2/9/2018 3:15 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 916
Registered in: 9/25/2008
Gender: Male
Centurio
La gran campagna di Medieval II ha un suo fascino, dall'alto medioevo fino alla scoperta dell'america, ma a dire il vero ultimamente preferisco campagne più incentrate e relative ad un determinato periodo che a grandi cavalcate tra i secoli dove inevitabilmente si può perdere qualche "sfumatura".

Preferisco quindi una campagna dettagliata alla Thrones of Britannia o come potrebbe idealmente essere un Total War incentrato sulle crociate, rinascimento o scoperta dell'america (approfondendo quindi per esempio le campagne del vecchio Medieval II: Kingdoms) e via discorrendo.
3/14/2018 10:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

TEAM STORICO - THREE KINGDOMS

Il gatto è fuori dal sacco, Total War: THREE KINGDOMS sarà il nostro prossimo Total War storico. Un paio di mesi fa abbiamo potuto finalmente rivelare il gioco al mondo e siamo felici che così tante persone della comunità condividano la nostra stessa sensazione di eccitazione. Three Kingdoms è un periodo che ci è stato chiesto di esplorare per anni ed è sempre bello poter annunciare un progetto acclamato da tanti fan Total War.

THREE KINGDOMS sarà il primo gioco Total War ad affrontare l'antica guerra cinese, e stiamo lavorando ad alcuni contenuti seriamente interessanti che toccano l'autenticità storica e apportano alcune interessanti novità alla formula Total War.

Lo sviluppo procede a tutta velocità e avremo molte notizie interessanti da condividere con voi nei prossimi mesi.
3/15/2018 1:27 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,662
Registered in: 10/23/2013
Location: TARANTO
Age: 37
Gender: Male
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
Re:
Poitiers, 14/03/2018 22.26:

TEAM STORICO - THREE KINGDOMS
stiamo lavorando ad alcuni contenuti seriamente interessanti che toccano l'autenticità storica e apportano alcune interessanti novità alla formula Total War.



Qui mi è salito il brivido,però è un bene che avvenga,le novità ci fanno sempre un po paura,ma è doveroso cercare di migliorarsi (lo spero).Le migliorie che personalmente desidero di più sono quelle relative alle Città ed alla loro gestione.Con RomeII ed Attila,si sono viste cose meravigliose a riguardo,ma io desidero di più.Le Città voglio viverle,voglio che spaziando nel mio impero debba essere tangibile la differenza tra Alessandria,Atene,Cartagine e Gerusalemme.Più gestione,più storicità,ed attraverso una tanto ed agognata City View,esplorarle.Avete visto quanto è meravigliosa la "modalità tour" in Assassin's Creed Origins? Ecco una cosa di questo tipo intendo.Ammirare le proprie città,costruire con consapevolezza i capolavori monumentali etc...
Sto facendo una campagna con Kush,e presto metterò su le "piramidi nubiane" (essenziali per raggiungere la vitt. culturale),Quanto mi piacerebbe però vederle sul serio assieme agli omettini delle mia città che le visitano <3




"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
6/5/2018 3:07 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

Historical Team – THREE KINGDOMS



A few months back we were finally able to reveal the Total War: THREE KINGDOMS to the world and we’re glad so many of the community share that feeling of excitement. Three Kingdoms China is a period we have been asked to explore for years now, and it’s always great to be able to announce a project that a huge number of Total War players have been desperate for.

THREE KINGDOMS will be the first Total War game to tackle ancient Chinese warfare, so everyone on the dev team here is thrilled to be bringing this epic period to life and delivering an awe-inspiring sandbox for players to conquer.

We’ll have lots of exciting news to share with you in the coming months, and it all starts later this week. With E3 just around the corner, keep your eyes on our social channels for all things THREE KINGDOMS over the coming days and beyond.
[Edited by Poitiers 6/5/2018 3:08 PM]
6/6/2018 4:06 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

[Edited by Poitiers 6/6/2018 4:40 PM]
6/6/2018 4:07 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

www.totalwar.com/blog/three-kingdoms-romanticised-history

How does Classic Mode differ?

Janos: A big difference is how these iconic heroes behave on the battlefield. By default, we adhere to the romanticised view: these characters can hold their own against hundreds of rank-and-file warriors. They’ll appear as single character units and fight like the heroes from Luo Guanzhong’s epic. In Classic Mode, they’ll appear in battle the way you might expect a classic Total War general to do: they’re only human, and will march into battle at the centre of a bodyguard unit.

In short: by default, characters in Total War: THREE KINGDOMS take centre stage in battle, helping to turn the tide with their flamboyant Wushu martial arts or strategic prowess. But Classic Mode focuses more on historical troop manoeuvres, where victory is defined by superior army composition and battle tactics.


Any other big changes?

Janos: We’ve put tons of effort into faithfully recreating the major events of the Romance of the Three Kingdoms: these events can and will occur during the course of a campaign. However, as always with the Total War sandbox, we’re giving the player the power to write their own stories. There’s a rich level of narrative detail that draws from the Romance, but how these events play out depends very much on the choices you make and therefore how your individual story unfolds. In Classic Mode, the historical Records of the Three Kingdoms text will form the basis for these narrative events.

Historical authenticity is clearly important for this title – what steps are you taking you ensure you achieve that?

Janos: We’re working with numerous consultants to ensure both historical and cultural authenticity, one of whom is renowned historian Rafe De Crespigny. He’s helping us ensure all the historical aspects of the game are as authentic as we can make them. He’s the author of many of the go-to academic texts that outline the events of the Three Kingdoms period and was our first choice as a historical consultant. We’re delighted with the amount of accuracy and insight he’s brought to the project. His expertise has provided us with as authentic a view of the events of this period as possible.
[Edited by Poitiers 6/6/2018 4:15 PM]
6/7/2018 9:45 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius





[Edited by Poitiers 6/7/2018 9:48 PM]
6/8/2018 9:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

6/9/2018 1:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 139
Registered in: 3/29/2018
Age: 21
Gender: Male
Immunes
Mi limito a commentare ciò che ho visto, perchè con l'inglese non vado molto d'accordo per ora.
In generale sembra un bel gioco, anche se non ho ben compreso quella meccanica dei generali e della truppe affidategli. Un determinato tipo di generale può reclutare un determinato tipo di truppe, ma non capisco se con generale si intende il comandante di un intero esercito( che allora sarebbe minuscolo, data la presenza di ben 3 generali nell'armata assediante, o no?) o uno degli ufficiali di un esercito.

Resta poi da vedere come saranno gli Eroi/Generali... quel cavaliere che galoppa sotto le frecce non mi piace per niente. Spero non creino dei mostri immortali capaci di sconfiggere un'intera unità da soli...

Mi scuso se alle mie domande c'è già una risposta nel video ma, come già detto, non capisco ancora benissimo l'inglese.


"Povero me,sto per diventare un Dio." Tito Flavio Vespasiano, imperatore romano, sul letto di morte, 79 d.C.

"Ed allora questo principe, degno dell'immortalità, si tolse le insegne imperiali e le gettò via e, come se fosse un semplice privato, con la spada in pugno si gettò nella mischia. Mentre combatteva valorosamente per non morire invendicato, fu infine ucciso e confuse il proprio corpo regale con le rovine della città e la caduta del suo regno" Niccolò Sagundino, sulla morte(29 maggio 1453) di Costantino XI Paleologo.
6/9/2018 4:01 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 546
Registered in: 4/24/2007
Gender: Male
Centurio
Io dico solo: pensate se fosse stato Med III.
6/9/2018 4:03 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

Re:
Franci T., 09/06/2018 13.32:

Mi limito a commentare ciò che ho visto, perchè con l'inglese non vado molto d'accordo per ora.
In generale sembra un bel gioco, anche se non ho ben compreso quella meccanica dei generali e della truppe affidategli. Un determinato tipo di generale può reclutare un determinato tipo di truppe, ma non capisco se con generale si intende il comandante di un intero esercito( che allora sarebbe minuscolo, data la presenza di ben 3 generali nell'armata assediante, o no?) o uno degli ufficiali di un esercito.

Resta poi da vedere come saranno gli Eroi/Generali... quel cavaliere che galoppa sotto le frecce non mi piace per niente. Spero non creino dei mostri immortali capaci di sconfiggere un'intera unità da soli...

Mi scuso se alle mie domande c'è già una risposta nel video ma, come già detto, non capisco ancora benissimo l'inglese.



Ci saranno due modalità di gioco. Quella "Romanzata" vedrà degli eroi tipo Warhammer (ed è quella che si vede nel video) e quella "Classica" dove i generali non sono eroi, ma dei semplici esseri umani carismatici. Per quanto riguarda i generali, ci saranno dei sub-comandanti che guideranno una porzione dell'armata.
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Bacheca | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:20 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com


© The Creative Assembly Limited.
All trade marks and game content are the property of The Creative Assembly Limited and its group companies.
All rights reserved.