La più grande comunità italiana sui videogiochi Total War di Creative Assembly
  

Total War: Warhammer | Total War: Attila | Total War: Rome 2 | Total War: Shogun 2
Napoleon: Total War | Empire: Total War | Medieval II: Total War | Rome: Total War

LEGGETE IL NOSTRO REGOLAMENTO PRIMA DI PARTECIPARE. PER FARE RICHIESTE DI SUPPORTO, LEGGETE PRIMA QUESTA DISCUSSIONE.

 

 
Print | Email Notification    
Author

Total War Saga: THRONES OF BRITANNIA

Last Update: 12/21/2018 9:52 AM
2/2/2018 11:54 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

Re:
Leonida.7742, 02/02/2018 09.29:

Ma i Vichinghi all'inizio che territori hanno? solo il Sudreyal?



Teoricamente anche Northumbria e Mercia sono fazioni vichinghe. Dyflin è una fazione vichinga. E poi ci sono altre 3 fazioni vichinghe sempre pronte all'invasione dall'esterno della mappa.
2/2/2018 4:15 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

2/2/2018 6:38 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 916
Registered in: 9/25/2008
Gender: Male
Centurio
Lo stile artistico è stupendo. Non sono poi pochi i cambiamenti devo dire, interessante tra le altre cose che gli eserciti abbiano ora una specie di sistema di rifornimento, il reclutamento diverso, il meccanismo del fervore di guerra, ecc. Tutto ciò contribuisce a rendere peculiare questa campagna. Un po' di aria fresca non può che far bene.

Interessante che abbiano eliminato per la prima volta gli agenti anche se non mi dispiacevano sinceramente, forse avrei tenuto al massimo le spie.

Come buon collezionista aspetto la limited edition :dentoni .
[Edited by Exodus 89 2/2/2018 6:48 PM]
2/2/2018 7:15 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,662
Registered in: 10/23/2013
Location: TARANTO
Age: 37
Gender: Male
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
Anche la grafica è migliorata,non so se avete visto la bellezza di quei soldati trincerati dietro i loro scudi.Stanno continuando,da un paio di titoli storici a questa parte,ad adottare uno stile pulito,cristallino e quanto più neutrale possibile.Ma devo dirvi la verità? preferisco quello meraviglioso che abbiamo visto in Napoleon e Shogun 2,considerato un po "cartoon" da qualcuno,ma a mio avviso molto più espressivo,e di impatto.Mi piacerebbe se la CA tornasse a fare qualcosa del genere in TW:3K.


"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
2/2/2018 8:45 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 127
Registered in: 8/7/2012
Location: GERMAGNANO
Age: 49
Gender: Male
Immunes
Graficamente è molto bello, ma due armi da fuoco no?
Personalmente mi sono rotto le palle di vedere archi e frecce e gente che si bastona, è il ripetersi dello schema di Rome all'infinito (tanto poi lo compro lo stesso eh)
2/2/2018 9:00 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 170
Registered in: 9/28/2009
Location: ROCCASTRADA
Age: 43
Gender: Male
Immunes
- gli agenti sono stati rimossi
- il commercio è automatico (niente accordi commerciali nella diplomazia)

Questo dispiace..
2/2/2018 9:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 916
Registered in: 9/25/2008
Gender: Male
Centurio
Come detto se proprio avrei tenuto le spie, di per se gli agenti non mi dispiacciono. Devo dire che nel corso del tempo sono stati spesso molto rimaneggiati da un TW ad un altro, a volte erano poco potenti, a volte forse troppo. Per questo Total War evidentemente vogliono dare un gameplay tutto particolare, ricordiamo l'estremo focus sulle isole britanniche. Non a caso è un Saga, se certe cose come le provviste e il cibo per gli eserciti possono essere forse portati avanti anche nei prossimi Total War, non so e non penso per altre cose, come la rimozione o meno degli agenti.

Per il commercio pensavo alla cosa proprio recentemente durante una delle mie campagne di Empire Divided (ma il concetto vale in generale), molto spesso vedo annullati i miei trattati commerciali per svariati motivi (il partner commerciale ha perso un porto, nel corso di una guerra ha perso i territori al confine col mio, ecc.), dopo magari aver faticosamente convinto l'altro al commercio. Penso inoltre che la cosa attualmente sia un po' limitata, ad esempio sono molto amico con la nazione A e B, non ci sono problemi tra la nazione A e B ma posso commerciare solo con la nazione A che è contigua ai miei territori e che mi divide dalla nazione B, e quindi con la nazione B non posso farci niente.

Di certo non è la fine del mondo, ma questo per dire che forse la meccanica va un po' rivista comunque, non dico di togliere l'opzione diplomatica ma potrebbe esserci, dico una stupidaggine, un commercio di base e un più esclusivo che riguarda le risorse in via diplomatica. Diciamo che è una cosa probabilmente da migliorare/rivedere in futuro.

Visto che si parla qui solo di isole britanniche e di staterelli e non quindi di Imperi, tutto sommato il commercio automatico se in pace può starci. Non sono informato, ma mi chiedo a questo livello per l'epoca come fossero regolamentati i commerci in effetti.
[Edited by Exodus 89 2/2/2018 9:58 PM]
2/3/2018 3:55 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 170
Registered in: 9/28/2009
Location: ROCCASTRADA
Age: 43
Gender: Male
Immunes
Re:
Exodus 89, 02/02/2018 21.50:

Come detto se proprio avrei tenuto le spie, di per se gli agenti non mi dispiacciono. Devo dire che nel corso del tempo sono stati spesso molto rimaneggiati da un TW ad un altro, a volte erano poco potenti, a volte forse troppo. Per questo Total War evidentemente vogliono dare un gameplay tutto particolare, ricordiamo l'estremo focus sulle isole britanniche. Non a caso è un Saga, se certe cose come le provviste e il cibo per gli eserciti possono essere forse portati avanti anche nei prossimi Total War, non so e non penso per altre cose, come la rimozione o meno degli agenti.

Per il commercio pensavo alla cosa proprio recentemente durante una delle mie campagne di Empire Divided (ma il concetto vale in generale), molto spesso vedo annullati i miei trattati commerciali per svariati motivi (il partner commerciale ha perso un porto, nel corso di una guerra ha perso i territori al confine col mio, ecc.), dopo magari aver faticosamente convinto l'altro al commercio. Penso inoltre che la cosa attualmente sia un po' limitata, ad esempio sono molto amico con la nazione A e B, non ci sono problemi tra la nazione A e B ma posso commerciare solo con la nazione A che è contigua ai miei territori e che mi divide dalla nazione B, e quindi con la nazione B non posso farci niente.

Di certo non è la fine del mondo, ma questo per dire che forse la meccanica va un po' rivista comunque, non dico di togliere l'opzione diplomatica ma potrebbe esserci, dico una stupidaggine, un commercio di base e un più esclusivo che riguarda le risorse in via diplomatica. Diciamo che è una cosa probabilmente da migliorare/rivedere in futuro.

Visto che si parla qui solo di isole britanniche e di staterelli e non quindi di Imperi, tutto sommato il commercio automatico se in pace può starci. Non sono informato, ma mi chiedo a questo livello per l'epoca come fossero regolamentati i commerci in effetti.



Per quanto riguarda i trattati commerciali io avrei da sempre aver voluto vedere un'opzione clandestina, nel senso trattati commerciali segreti tra due popolazioni, magari sulla carta non alleati perchè magari satrapie di nazioni principali in guerra, magari con un'opzione di essere scoperti tramite spie appunto, facendo venire a terminare i rapporti in caso fossero stati scoperti.

Poteva dare risvolti diversi una cosa del genere se ben implementata.
2/3/2018 11:59 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 111
Registered in: 3/10/2005
Location: NAPOLI
Age: 40
Gender: Male
Immunes
Tutto molto interessante e poi amo questo periodo, questa ambientazione... soprattutto quando le cose sono ben fatte e la profondità sembra massima.

Speriamo davvero ^-^






"In tempo di pace, l'uomo saggio si prepara alla guerra ..."

Orazio
2/8/2018 4:29 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

www.totalwar.com/blog/thrones-britannia-gaels

Thrones of Britannia: I Gaeli

La cultura gaelica si sviluppò inizialmente in Irlanda, la loro società si sviluppò attorno a un sistema di clan e capi tribù. Con un feroce senso di identità culturale, i Gaeli hanno sviluppato musica e stili artistici distintivi e una forte tradizione orale. Hanno razziato e commerciato con insediamenti romani, e dall'878 d.C. si sono estesi dall'Irlanda fino ad abitare gran parte della Scozia.

Ulteriori cambiamenti culturali furono compiuti con l'afflusso dei vichinghi. Alcuni razziatori si stabilirono nelle terre gaeliche, diventando i Vichingo-gaelici. I Gaeli scozzesi avrebbero assorbito i Pitti per diventare il Regno di Alba - impostando sostanzialmente il progetto per la Scozia moderna.

Per secoli, il loro esercito fece affidamento sulla fanteria di schermagliatori; leggermente armati e corazzati, rapidi portatori di giavellotti. Tuttavia, avrebbero adottato anche le armi e i metodi dei loro nemici e nel tempo i loro eserciti si sono diversificati. I Gaeli irlandesi continuarono a concentrarsi maggiormente sull'uso degli schermagliatori e, dopo la colonizzazione dei Vichinghi, una nuova classe di aristocratici spadaccini mercenari d'élite, o Gallowglass, caratterizzò le loro forze. Pesantemente corazzati e armati di grandi spadoni, fornirono una difesa robusta. I Gaeli scozzesi si concentrarono sullo sviluppo a tutto tondo di spade, lance e unità di cavalleria, oltre a eccellenti balestrieri.

Tratti culturali

Lealtà: Un potente senso di identità culturale favorisce la fedeltà nei clan gaelici. Tutti i personaggi delle fazioni gaeliche ottengono quindi un bonus alla loro lealtà.

Chiese: i monasteri e le chiese fanno parte dell'economia gaelica così come della loro religione. Tutte le entrate basate sulla chiesa per le fazioni gaeliche sono aumentate del 25%.

Legittimità: le fazioni gaeliche possono guadagnare Legittimità agli occhi dei loro consanguinei. Ciò migliora la lealtà dei nobili e dei membri della famiglia e sprona i tuoi guerrieri a combattere con maggiore abilità e convinzione. La Legittimità si guadagna in diversi modi; attraverso alleanze con altre fazioni gaeliche, dal possedere o rendendo vassallo il cuore delle terre gaeliche e sbloccando tecnologie chiave.

Fazione gaelica irlandese: Mide

Mide si trova nel cuore dell'Irlanda. Non solo geograficamente, ma politicamente, intellettualmente e spiritualmente. Molti Re Supremi erano originari del Mide e il suo attuale sovrano, Flann Sinna, aspira a quel titolo.

Con molte fazioni irlandesi vicine, Mide è in grado di riunire potenzialmente i disparati clan e inaugurare un'era di prosperità irlandese. Tuttavia, le minacce non sono mai lontane ... i Vichinghi di Dyflin si sono stabiliti ad est e il loro potere e la loro influenza stanno crescendo. Mide si sforzerà di mantenere la instabile pace? Unirà i clan in una guerra contro questi coloni norreni? O troverà qualche altra via verso la supremazia?

Leader di fazione: Re Flann Sinna

Flann Sinna nacque nell'848 d.C. da Máel Sechnaill del Clann Cholmáin. Successe a suo padre e prese il trono del regno di Mide nell'877 d.C., per trovare la grandezza. Solo un anno dopo, dopo la morte del suo patrigno, fu scelto come successivo Re Supremo d'Irlanda.

Flann ha continuato a consolidare il suo dominio con campagne contro altri clan dell'Irlanda e i coloni vichinghi. Di tanto in tanto si è servito del loro aiuto militare, che ha portato alcuni dei suoi consanguinei a mettere in discussione i suoi metodi. Ma non ha mai evitato di entrare in conflitto con loro. Fu sconfitto dai Vichinghi nella battaglia del Pellegrino nell'887, ma visse per vedere molti altri successi militari.

Tratto di Fazione: La fiera di Tailtu

Ogni terza estate, Mide può tenere la fiera di Tailtu - una grande festa alla quale partecipano persone provenienti da tutta l'Irlanda. Ci sono molti vantaggi con la Fiera, come il miglioramento delle relazioni diplomatiche con gli alleati e l'aumento dell'ordine pubblico. La Fiera ti costerà comunque dei soldi, e se la tua capitale è sotto assedio, sarà posticipato.

Mide ottiene anche un bonus diplomatico con tutte le fazioni irlandesi. Il loro roster di unità privilegia eccellenti schermagliatori con giavellotto e dispiega un'eccellente fanteria con spada di fascia medio-alta, inclusi i famosi Gallowglass.

Fazione gaelica scozzese: Circenn

Circenn era in origine pittica, ma è stata più pesantemente influenzata dai Gaeli e da altri popoli nel corso del tempo, mentre venivano allontanati dalle incessanti incursioni vichinghe. L'878 d.C. segnò la fine delle invasioni vichinghe, ma i problemi di Circenn non erano ancora finiti. Anche se ha una solida presa sulla costa orientale della Scozia, esistono ancora molte minacce, sia dall'interno che dall'esterno.

Scoan, la capitale di Circenn, un tempo era la patria della leggendaria Pietra del Destino, così detta perché conferiva una forza divina al suo popolo. Dove risiede ora la pietra è un mistero, ma se si potessero trovare degli indizi, sicuramente il recupero della Pietra sarebbe un'avventura che vale la pena intraprendere ...

Leader di fazione: Re Áed mac Cináeda

Áed mac Cináeda succedette a suo padre e prese il trono come re dei Pitti nell'877 d.C.. Era un tempo turbolento; i razziatori vichinghi avevano portato l'anarchia nelle terre dei Pitti e continuarono a saccheggiare dopo che Áed giunse al governo.

Poco si sa della sovranità di Áed mac Cináeda, tranne che è venuto in contatto con un rifugiato gaelico con il nome di Giric mac Dúngail, che era fuggito ad est dalle invasioni vichinghe con i suoi compagni. Giric era di stirpe ordinaria, ma era un uomo ambizioso in un momento di difficoltà e opportunità, e presto arrivò a frequentare Aed e ai suoi seguaci.

Secondo l'Orygynale Cronykil di Scozia di Andrew of Wyntoun, Áed fu ucciso da Giric, che prese il trono per se stesso. E così passò uno dei regni più brevi nella storia scozzese.

Tratto di fazione: la Pietra del Destino

La Stane o Scuin, o Pietra del Destino, fu usata per secoli nell'incoronazione dei monarchi scozzesi. Tuttavia, la sua ubicazione è sconosciuta. Se potesse essere recuperata, sicuramente il sovrano di Circenn diventerà un germoglio di speranza per il suo popolo. Durante il corso di una campagna di Circen, inizierai a sentire voci su dove si trovi da diverse fonti. Seguendo questi indizi fino alla fine ti condurranno alla Pietra del Destino e alle ricompense che porterà una reliquia così leggendaria.
[Edited by Poitiers 2/8/2018 8:43 PM]
2/9/2018 1:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 217
Registered in: 3/1/2008
Location: POMEZIA
Age: 51
Gender: Female
Immunes
I commerci a quell'epoca erano molto relativi. Più che altro focalizzati nel territorio dove si tendeva ad essere autonomi. Di veri e propri commerci si parlerà qualche secolo più tardi infatti.
Io introdurrei invece il concetto di provviste per gli eserciti. Un tempo si doveva provvedere a pensare cosa avrebbero mangiato gli eserciti in marcia...per questo nel medioevo almeno inizialmente gli eserciti non sono poi così numerosi. io metterei un calcolo...per fare una campagna ci vuole tot provviste e foraggio per gli animali...ce li hai? Hai provveduto? No? allora nisba...non puoi permetterti di finanziare nulla.
2/11/2018 12:18 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

[Edited by Poitiers 2/13/2018 5:08 PM]
2/15/2018 4:16 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

2/23/2018 4:55 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

[Edited by Poitiers 2/23/2018 4:57 PM]
2/23/2018 7:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

3/2/2018 4:04 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

3/9/2018 4:09 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

3/13/2018 6:35 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

Testo nascosto - clicca qui


Testo nascosto - clicca qui
[Edited by Poitiers 3/13/2018 6:37 PM]
3/14/2018 10:07 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

SAGA TEAM - THRONES OF BRITANNIA

Il team di Thrones of Britannia è al lavoro sul gioco, apportando le modifiche finali alle funzionalità e concentrandosi sulla risoluzione dei bug e sul bilanciamento. Abbiamo ricevuto feedback regolari sia da i tester interni e sia dal nostro speciale gruppo di collaudatori veterani, apportando modifiche e adattamenti in base a ciò.

Due settimane fa, giornalisti e youtuber hanno avuto l'opportunità di giocare e filmare una delle prime versioni del gioco. Presto inizierete a vedere queste caratteristiche in anteprima e i video appariranno, rivelando di più su alcune fazioni giocabili e di più sulla fase centrale del gioco, incluse alcune modifiche che abbiamo implementato dopo l'uscita dei primi articoli di febbraio.

Adesso, mentre ci avviciniamo all'ultima fase di sviluppo di Thrones, puoi aspettarti di vedere regolarmente scorci di gameplay e daremo il via ad alcuni live streaming.
3/15/2018 4:33 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

3/15/2018 4:33 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius


[Edited by Poitiers 3/15/2018 4:37 PM]
3/15/2018 7:20 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 203
Registered in: 5/5/2009
Location: PRATOLA PELIGNA
Age: 41
Gender: Male
Immunes
Nell' ultimo video tra la domande a Lusted c'è n'è una sulla varietà degli insediamenti...non ho capito bene ma ci sono solo 16 varianti?spero di aver capito male
3/16/2018 3:37 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius



www.totalwar.com/blog/thrones-of-britannia-ultimate-victory

Ultimate Victory ... la sfida finale

In precedenza abbiamo parlato dei tre diversi tipi di condizioni di vittoria in Thrones of Britannia: conquista, fama, regno e accennato a un altro, la condizione di vittoria definitiva. Ecco il capo progetto del gioco Jack Lusted che vi dice qualcosa in più! (Ovviamente se preferirete scoprire cosa c'è nel gioco una volta uscito, senza aspettative, probabilmente è meglio smettere di leggere ora).



I giocatori Total War di vecchia data senza dubbio avranno notato che spesso includiamo una svolta per dare alle campagne un finale culminante, qualcosa per rendere il viaggio complessivo completo e gratificante. I giochi precedenti hanno presentato una sfida di fine partita in una varietà di modi diversi. Shogun 2, per esempio, aveva il Realm Divide, ROME II mirava a fornirlo attraverso le guerre civili, WARHAMMER II ha il Vortice e la battaglia finale. Thrones of Britannia ha la condizione di Vittoria Finale.

Ho visto alcune speculazioni sul fatto che la sfida di Ultimate Victory sarà legata al 1066 e all'invasione dei Normanni, o alla conquista inglese da parte di Canuto il Grande nel 1015. Beh, ci sono delle somiglianze, ma per Thrones non volevamo legare la sfida finale a eventi storici prefissati. Ci si sentirebbe troppo forzati e fuori sincrono rispetto al resto del gioco. Volevamo qualcosa più in linea con il nostro approccio progettuale generale che mette il giocatore e le sue decisioni al centro di come si svolge la narrativa. Inoltre ancorare l'innesco della sfida finale a quelle date particolari potrebbe comportare grandi tempi di attesa.

Dopo aver ottenuto una condizione di vittoria lunga , dovresti armarti e prepararti per la guerra. Senza dubbio avrai stabilito un regno forte e prospero a quel punto. Potresti dominare il tuo angolo di mappa, forse di più, ma ci sarebbe quelli più lontani che vedrebbero l'obiettivo per il quale hanno lavorato duramente più difficile da realizzare.

Potresti iniziare a ricevere voci dai tuoi mercanti sui re stranieri che rivolgono gli occhi verso le tue ricche terre come un buon bersaglio per la conquista. Chi arriva e quanti, dipende da vari fattori tra cui il livello di difficoltà che hai scelto e il punto in cui ti trovi sulla mappa della campagna.

Per ora non dirò altro, ma vi avverto che potreste potenzialmente trovare Normaunds (Normanni), Dene (Dani) e/o Norreni sull'uscio della vostra porta. In effetti, quando giochi a difficoltà Leggendaria, il tuo scenario potrebbe far sembrare la Battaglia di Hastings un po' un tea party.

Non è nostra intenzione far sì che gli eventi associati alla condizione di Ultimate Victory siano le uniche sfide a fine partita che dovrai affrontare. Stiamo attualmente bilanciando il gioco per garantire che ci siano altre grandi nazioni in Gran Bretagna e in Irlanda con cui dovrai lottare, oltre a sfide extra per mantenere fedeli i tuoi personaggi.

In questo modo il gioco finale varia a seconda di ogni sorta di cose, con molteplici nuove sfide che offrono ogni volta una grande rigiocabilità da campagna a campagna e la possibilità per i giocatori di generare nuove storie ogni volta. Questo, pensiamo, è il modo perfetto per terminare una campagna di Thrones of Britannia e per offrire interminabili e coinvolgenti ore di sfida strategica.
[Edited by Poitiers 3/16/2018 4:20 PM]
3/21/2018 4:01 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

Spostata al 3 Maggio la data di uscita
3/23/2018 4:02 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius



[Edited by Poitiers 3/23/2018 4:33 PM]
3/25/2018 7:48 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

www.totalwar.com/blog/britannia-welsh-kingdoms

Thrones of Britannia: I Regni Gallesi

I regni gallesi discendevano dai Britanni che occuparono gran parte dell'isola della Britannia dall'età del ferro, prima e dopo la sua romanizzazione nel primo secolo.

Non molto tempo dopo la partenza dei romani, le terre sarebbero state dominate dagli anglosassoni arrivati dal nord Europa. Ironia della sorte, il termine "gallese" deriva dal termine anglosassone che sta per stranieri, "wealas", che hanno applicato ai nativi britannici. Gli anglosassoni prosperarono e molti dei vecchi regni britanni cominciarono a scomparire. I Britanni che abitavano nella penisola gallese furono in grado di resistere agli attacchi degli anglosassoni, dei gaeli e delle numerose bande di vichinghi. Questi regni erano l'ultimo baluardo della cultura romano-britannica, ma ci fu uno spostamento verso un modo di vivere più militarista per poter sopravvivere contro questi invasori persistenti.

I Britanni occupavano anche l'attuale Scozia meridionale. Qui, il regno di Strat Clut, conosciuto come Strathclyde tra gli anglosassoni, si difendeva sotto la costante pressione dei Pitti e dei Vichinghi.

Tratti culturali

Eroismo: Il Galles è una terra di eroi. Guadagna eroismo vincendo battaglie, possedendo terre gallesi e promuovendo i generali per ottenere bonus.

Rifornimenti: Ottieni rifornimenti aggiuntivi per gli eserciti in territorio controllato.

Morale: Le unità combattono con un morale maggiore quando sono impegnate in battaglie in territorio controllato.

Gwined

Il popolo di Gwined avanza pretese circa il titolo di "veri britannici", essendo stati spinti in estremo Occidente da invasori che ora si definiscono "inglesi". Rinomato sia per le arti bardiche che per l'abilità con l'arco lungo, il regno gallese di Gwined prosperò sotto la guida di Rhodri Mawr.

Rhodri mantenne Gwined in gran parte libero dai vichinghi e da altri invasori mentre espandeva i suoi confini. Ora se n'è andato e le sue terre sono divise.

Leader di fazione: Re Anaraut

Secondo la legge gallese, dopo la morte di Rhodri il Grande nel 878 d.C., le sue terre furono divise tra i suoi tre figli. Anaraut, il primogenito, succedette al trono di Gwynedd e alla proprietà principale di Aberffraw.

I fratelli lavorarono a stretto contatto per un certo periodo, ma le tensioni aumentarono tra loro per chi dovesse essere il leader e presto si rivoltarono l'un l'altro. I fratelli si sbraneranno tra loro o Anaraut potrà essere all'altezza dell'eredità di suo padre e unire la nazione gallese?

Tratto di Fazione: Seguaci del Generale

I gallesi sono notoriamente fedeli e si uniranno a un re forte. I generali di Gwined sono in grado di reclutare e formare seguaci più potenti delle altre fazioni.

Strat Clut

Strat Clut è un regno del Vecchio Nord che può essere fatto risalire al V secolo e ai Britanni. Il regno era originariamente basato sulla fortezza di Alt Clut, ma fu cacciato da un'invasione vichinga nell'870. L'attuale re Artgal fu catturato e ucciso in circostanze misteriose. Il regno si riformò ulteriormente nella valle del fiume Clyde sotto la guida del suo unico figlio Run.

Leader di fazione: Run

Nato in una lunga dinastia di re di Alt Clut, Run potrebbe essere salito al trono come il primo re di Strat Clut (una volta che il regno si era riformato con il suo nuovo appellativo). Era sposato con la figlia di Cináed, re dei Pitti, che fu anche implicato nella morte di suo padre. La grande sfida del suo regno è quella di difendere la sua sovranità tra le continue pressioni sia dei vichinghi e sia del suo baldanzoso suocero.

Tratto di fazione: Controllo della mappa

Un regno strettamente connesso troverà forza e prosperità nella sua unità. Possiede insediamenti uno accanto all'altro per guadagnare bonus.
[Edited by Poitiers 3/25/2018 8:40 PM]
3/29/2018 5:42 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

4/5/2018 8:40 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

www.totalwar.com/blog/thrones-great-viking-army

Thrones of Britannia: La Grande Armata Danese

Nell'878 d.C., la grande armata vichinga fu sconfitta dal re Alfredo e affrontò una nuova vita di colonizzazione forzata nell'est della Britannia. Una pillola amara per gli invasori da ingoiare, alla luce della loro grandiosa visione di un nuovo regno scandinavo.

Il secolo precedente aveva visto aumentare le incursioni vichinghe da una parte all'altra delle isole. Quello che era iniziato come sporadiche incursioni costiere nel corso del tempo si intensificò mentre i Vichinghi racimolavano tutto il bottino che la Britannia poteva offrire. Un senso di organizzazione si insinuò nei loro piani e, a tempo debito, i danesi, sostenuti dagli svedesi e dai norvegesi, sollevarono un grande esercito con l'intenzione di conquistare la Britannia e vendicare la morte del leggendario signore della guerra vichingo Ragnar Lothbrok, giustiziato dal re di Northumbria nell'865 d.C..

I figli di Ragnar guidarono la Grande Armata Vichinga e fecero un approdo in Anglia orientale quello stesso anno. I locali fecero delle aperture pacifiche, offrendo agli invasori i loro cavalli e ospitalità per placare il conflitto. L'esercito svernò lì prima di dirigersi a nord verso York, dove furono nuovamente ricompensati mentre stabilivano il controllo sulla Northumbria.

Nel corso dei 15 anni successivi i Vichinghi andarono a zonzo, dal Wessex al Clyde, conquistando le città, rivendicando vittorie e subendo la loro parte di sconfitte. L'esercito fu rinforzato - e in seguito diviso - ma alla fine resistette fino alla battaglia di Edington nell'878 d.C., dove il suo capo Guthrum incontrò la sua copia nel giovane re Alfredo e nel suo esercito sassone occidentale. Battuto sul campo, le sue forze si ritirarono in disordine in una fortezza vicina. Gli uomini di Alfredo gli diedero la caccia e li assediarono. Dopo una quindicina di giorni di fame, gli invasori si arresero.

Tre settimane più tardi, secondo i termini della sua capitolazione, Guthrum fu battezzato nel cristianesimo e divenne il figlio adottivo di Alfredo. A lui e ai suoi uomini fu permesso di tornare in Anglia orientale e stabilirsi, purché mantenessero la pace naturalmente.

Sconfitti, ma mai umiliati, i Vichinghi ribollono di una rabbia divorante. Non si ingabbia il lupo senza conseguenze ...

Tratti culturali:

Possono essere colonizzati, ma ma i vichinghi non hanno dimenticato come estorcere moneta ai civili. Le grandi fazioni dell'esercito vichingo ottengono entrate bonus dall'incursione e dal saccheggio.

Sconfitti da un re inglese, le fazioni della Grande Armata cuociono a fuoco lento il loro bisogno di vendetta e ottengono una spinta morale quando si combattono i nemici anglo-sassoni.

Il re dei danesi in Britannia deve giocare una partita delicata per rimanere in ascesa, e trovare un equilibrio tra appagare l'Inglese e i propri uomini ...

Northymbre

Quando i Vichinghi arrivarono nella Northumbria nell'867 d.C., presero la città di York - o Eoferwic, come si chiamava allora- per la sua roccaforte. E che baluardo era, con le sue formidabili mura romane ancora in piedi da ben 700 anni. Il re Aelle di Northumbria tentò di strappare la città ai Danesi, ma fu catturato durante l'attacco. Per vendicarsi della morte del padre, giustiziato da Aelle, i figli di Ragnar ne fecero un esempio con l'orribile rituale dell'Aquila di Sangue.

La Northumbria rimase sotto il controllo dei Vichinghi e, dopo la battaglia di Edington e il successivo trattato di Wedmore, una parte del Grande Esercito Vichingo fece marcia indietro verso la Northumbria, per stabilirsi sotto la pace di Alfredo.

Leader di fazione: Guthfrid

Guthfrid, figlio di Hardacnut, salì al trono della Northumbria seguendo un percorso improbabile. Schiavo fin dalla nascita, servì nella Grande Armata vichinga e fu tra quelli che si stabilirono in Northumbria dopo Edington.

Abbott Aedred del Monastero di Carlisle si avvicinò ai guerrieri senza re della Northumbria. Cercò Guthfrid per nome, affermando che San Cutberto gli era apparso in una visione per ordinargli che Guthfrid fosse nominato re. I rimanenti vichinghi devono essere rimasti molto colpiti da questo intervento - arrivando sulla scia del battesimo di Guthrum - e Guthfrid fu debitamente incoronato.

Tratti di Fazione:

I vichinghi sotto Guthfrid bruciano ancora di vendetta per Ragnar. Nel suo nome verranno emesse missioni di combattimento uniche!

I vichinghi di Northymbre sono ancora vichinghi nel cuore. Tutte le unità di Northymbre ottengono una spinta quando caricano in combattimento.

Come fazione vichinga, Northymbre ha accesso a unità d'ascia e Berserker molto potenti, con una buona fanteria a tutto tondo. Possono anche reclutare potenti Lancieri della Northumbria.

East Engle

Formando la maggior parte della costa sud-orientale della Britannia, East Engle fu il punto di sosta dell'invasione della Grande Armata Vichinga e la regione in cui molti dei suoi guerrieri si insediarono dopo la battaglia di Edington. Sotto il dominio del leader danese Guthrum (o Æthelstan, per usare il suo nome adottivo dato da Alfredo) alla fine sarebbe diventato noto come il Danelaw.

Eppure perdura ancora qualche lotta tra i danesi di East Engle. Uno non perde il mantello della gloria e diventa un uomo delle terre durante la notte.

Leader di fazione: Re Guthrum

In molti modi, l'incapacità di Guthrum di conquistare la Britannia può essere attribuita alla disunione vichinga. Tre anni prima della Battaglia di Edington, il suo consanguineo danese e condottiero Halfdan Ragnarsson aveva diviso la Grande Armata Vichinga, portandone metà a Nord con lui per combattere i Gaeli e lasciando le forze di Guthrum criticamente sottodimensionate.

Lo stesso Halfdan ha visto poca gloria. Dopo un conflitto sporadico e senza scopo con i Gaeli, tornò a York e prese il trono. Il suo governo fu breve e fu espulso dalla città nell'877 d.C. - dai suoi stessi uomini - a causa dei suoi terribili standard di igiene personale. Morì nell'877 durante un vano tentativo di rivendicare la regalità di Dublino.

Nel gennaio dell'878, col favore delle tenebre, Guthrum e i suoi uomini tentarono un colpo di stato alla corte di Alfredo a Chippenham. Se avesse avuto successo, la storia inglese di oggi sarebbe molto diversa. Alfredo fuggì tuttavia e trascorse i mesi successivi a riparare nelle paludi del Somerset, raccogliendo truppe per un grande scontro, e qui sta l'origine della storia di "Alfredo che brucia le pagnotte".

Quello scontro avvenne nel maggio 878 d.C.. Con l'uso magistrale del muro di scudi, gli uomini di Alfredo respinsero le forze di Guthrum alle loro fortificazioni e li assediarono. Questa sconfitta pose fine all'invasione dei Vichinghi, anche se Guthrum fu trattato con un sorprendente livello di misericordia. Ora re di East Engle, con una banda ringhiosa e risentita di nobili danesi nella sua corte, i problemi di Guthrum sono tutt'altro che finiti ...

Tratti di fazione:

Il re del Danelaw ricompensa quelli che attaccano e conquistano nel suo nome! Giocare come East Engle garantisce missioni di combattimento uniche con ricompense uniche.

I guerrieri di East Engle sono più felici quando conquistano, e quindi ottengono un bonus alle loro abilità in mischia quando combattono in territorio nemico.

Le forze di East Engle hanno una fanteria con ascia molto forte e un buon bilanciamento di altre unità di fanteria. Hanno anche accesso ai Berserker e ai potenti Campioni Angliani.
[Edited by Poitiers 4/5/2018 10:06 PM]
4/6/2018 4:38 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,694
Registered in: 7/29/2009
Gender: Male
- Amministratore -
Tribunus Angusticlavius

4/6/2018 6:29 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 139
Registered in: 3/29/2018
Age: 21
Gender: Male
Immunes
Salve a tutti, guardando l'ultimo video rilasciato dalla Creative Assembly poche ore fa mi è sorto un dubbio. In Thrones of Britannia ci sono delle animazioni soldato vs soldato? Mi spiacerebbe molto non vederle, potevo capire in Warhammer ma qui... A me pare che nel video non ci siano, magari mi sbaglio.


"Povero me,sto per diventare un Dio." Tito Flavio Vespasiano, imperatore romano, sul letto di morte, 79 d.C.

"Ed allora questo principe, degno dell'immortalità, si tolse le insegne imperiali e le gettò via e, come se fosse un semplice privato, con la spada in pugno si gettò nella mischia. Mentre combatteva valorosamente per non morire invendicato, fu infine ucciso e confuse il proprio corpo regale con le rovine della città e la caduta del suo regno" Niccolò Sagundino, sulla morte(29 maggio 1453) di Costantino XI Paleologo.
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Bacheca | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:48 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com


© The Creative Assembly Limited.
All trade marks and game content are the property of The Creative Assembly Limited and its group companies.
All rights reserved.